La collezione Thomas Walther del MoMA di New York, sarà presentata, per la prima volta in Italia, al Camera, Centro Italiano per la Fotografia di Torino. La mostra, “Capolavori della fotografia moderna 1900-1940“, sarà in scena dal 3 marzo al 26 giugno 2022.

La collezione di Thomas Walther del MoMa di New York, sarà presentata, per la prima volta in Italia, al Camera, di Torino.

Berenice Abbott, Fifth Avenue, Manhattan, march 1936

La collezione Thomas Walther

Oltre duecento sono le immagini riunite nella collezione Thomas Walther presentata alla mostra allestita al Camera di Torino. Una straordinaria immersione nella fotografia della prima metà del XX secolo, in compagnia degli artisti che ne hanno, appunto, fatto la storia. E soprattutto una magnifica occasione di ripercorrere il modernismo, uno dei momenti più importanti della storia della fotografia. Grazie alla vivacità d’ingegno di Thomas Walther, che a partire dalla fine degli anni ’70,  ha saputo raccogliere le opere vintage realizzate fra il 1900 e il 1940 di artisti che in stretta relazione con l’arte hanno dato vita ad un nuovo linguaggio fotografico. Un fermento creativo che parte dall’Europa e arriva agli USA, dove negli anni ’40 trovano rifugio gli intellettuali in fuga dalla guerra. Gli Stati Uniti diventano così anche il principale centro di produzione artistica nel mondo. Successivamente tale collezione, è ceduta al MoMA di New York, che per tutelarne la conservazione, non può mantenere esposta. 

La collezione di Thomas Walther del MoMa di New York, sarà presentata, per la prima volta in Italia, al Camera, di Torino.

Wanda Wulz Exercise 1932

Oltre ai capolavori della fotografia del Bauhaus László Moholy-Nagy, Iwao Yamawaki, del costruttivismo El Lissitzky, Aleksandr Rodčenko, Gustav Klutsis e del surrealismo Man Ray, Maurice Tabard, Raoul Ubac, troviamo le sperimentazioni futuriste di Anton Giulio Bragaglia e le composizioni astratte di Luigi Veronesi, due fra gli italiani presenti in mostra insieme a Wanda Wulz e Tina Modotti.
A riprova della grande ricchezza della collezione, la presenza di fotografie realizzate grazie alle innovazioni degli sviluppi tecnici introdotti in quegli anni e alle numerose sperimentazioni linguistiche ottenute attraverso tecniche diverse. Tra queste, collages, doppie esposizioni, fotomontaggi e immagini cameraless. Un vero e proprio modo nuovo di intendere la fotografia. 

Camera Torino presenta la collezione Thomas Walther

La mostra al Camera di Torino è organizzata dal MoMA di New York, in collaborazione con Jeu de Paume di Parigi e il MASI di Lugano. A cura di Sarah Hermanson Meister, curatrice del Dipartimento di Fotografia, MoMA, New York e Quentin Bajac, direttore del Jeu de Paume, Parigi.
Coordinamento e sviluppo del progetto a CAMERA: Monica Poggi e Carlo Spinelli. La rarità dei materiali esposti, la loro importanza storica e lo stesso valore artistico, rendono l’esposizione imperdibile. 

La collezione di Thomas Walther del MoMa di New York, sarà presentata, per la prima volta in Italia, al Camera, di Torino.

Herbert Bayer Humanly Impossible(Self-Portrait) 1932

© RIPRODUZIONE RISERVATA