Volkswagen e-BULLI un’icona tutta elettrica

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.
Testo Gaetano Piazzolla

Volkswagen Veicoli Commerciali svela, in anteprima mondiale, il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 1966 ampiamente restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione. Il nuovo e-Bulli è nato dalla collaborazione – sfida tra gli ingegneri e designers del gruppo Volkswagen Veicoli Commerciali e quello di Volkswagen eClassics. Il risultato ottenuto è la trasformazione dell’iconico pulmino con oltre 50 anni di storia, in un veicolo a trazione completamente elettrica e dunque ad emissioni zero.

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

Il nuovo e-Bulli, oltre all’intramontabile fascino retrò, è una meraviglia tutta da ri-scoprire. Partiamo dal suo cuore pulsante. Il vecchio motore Boxer a 4 cilindri da 44 Cv (32Kw), cede il posto al silenziosissimo motore elettrico Volkswagen. Questo sprigiona una potenza di 83 Cv (61Kw) e permette all’ e-Bulli di raggiungere una velocità di 130 Km/h. Non male se si pensa che il T1 del ’66 poteva toccare massimo i 105 Km/h. 
La trasmissione è affidata ad un cambio monomarcia. La leva selettrice del cambio automatico, montata all’interno di una consolle in cui è allestito il tasto start/stop del motore elettrico, è posizionata centralmente tra il sedile del conducente e quello passeggero. Scegliendo la posizione B del suddetto cambio, è possibile modificare il livello del recupero dell’energia in fase di frenata. 

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

La batteria, agli ioni di litio, è integrata centralmente nel pianale del veicolo. Questa soluzione ha permesso di abbassare il baricentro dell’ e-Bulli migliorandone considerevolmente le caratteristiche di marcia. La ricarica viene effettuata tramite una presa CCS (Combined Charging System) che permette l’uso sia di corrente alternata che continua. Presso le colonnine di ricarica rapida è possibile caricare fino all’80% della batteria in soli 40 minuti. Oltre 200 i Km che possono essere percorsi con la batteria completamente carica. 
Il design esterno resta praticamente invariato, ad eccezione di alcuni piccoli particolari che ne accentuano il fascino. Come la nuova tinta bicolore Energetic Orange Metallic – Golden Sand Metallic e i fari LED rotondi che integrano le luci diurne. 

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

I designer Volkswagen si sono superati anche nella rivisitazione in chiave moderna degli interni, senza allontanarsi da quelli originali. Il pavimento, in legno massiccio “stile yacht” esalta i colori chiari e delicati della pelle dei sedili con rivestimento bicolore Saint Tropez/Saffrano Orange. Questi piccoli ma raffinati dettagli attribuiscono al “Samba” quel carattere marinaresco accentuato dal tetto panoramico ripiegabile. Anche la plancia è stata accuratamente modificata. Il tachimetro ispirato all’originale, è analogico ma con display digitale. Oltre a fornire informazioni sullo stato della ricarica, rappresenta l’anello di congiunzione tra il passato e il moderno. Un tablet integrato nel padiglione consente di visualizzare informazioni supplementari. “Old Style” anche per l’impianto stereo, dotato tuttavia di tecnologie modernissime come DAB, Bluetooth e USB. 

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

Volkswagen Veicoli Commerciali svela il prototipo e-Bulli. Il modello è un Samba T1 del 66 restaurato e dotato di un motore elettrico di ultima generazione.

Se siete rimasti colpiti dal nuovo e-Bulli, o meglio elettrizzati, potrete ordinare la conversione di un vecchio T1 a soli 64.900€.

Leggi anche La Nuova 500 full electric

®Riproduzione riservata
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter