Ultragender 2019 di Patrick Tuttofuoco

Testo Lorenzo Sabatini

In questi giorni debutta nella sezione design di uno dei più celebri portali di moda, design e arte il progetto di Patrick Tuttofuoco. Venti opere certificate, firmate e numerate dall’artista che vanno sotto il nome di “Ultragender 2019”.

“L’Arte  dichiara Patrick Tuttofuoco ha il dovere di porre delle buone domande sul mondo che ci circonda. Generare delle riflessioni che siano da stimolo all’evoluzione della società. La mia pratica è sempre stata incentrata sul principio della trasformazione e sulle relazioni interpersonali. Nel tempo sono diventate la materia prima del mio lavoro. In un’epoca di transizione, in cui le questioni sull’ identità dell’essere umano sono completamente aperte, sento la necessità di affrontare con la mia ricerca un’idea di ricostruzione dell’immagine dell’essere umano. Per oltrepassare limiti e barriere imposte all’evoluzione del sé e alla sua accettazione.”

Nasce da questa intensa riflessione Ultragender 2019 in cui l’artista indaga i temi legati all’evoluzione dell’identità dell’essere umano. Tuttofuoco racchiude sulla superficie dell’opera il profilo della regina Nefertiti e un simbolo maschile. Un cerchio con una freccia che punta in alto. Quasi come se fossero un superamento dei generi. Il metallo specchiato di Ultragender pone lo spettatore che vi si trova davanti ad un incontro. Tendente all’unione tra maschile e femminile, amplificata dalla luce cangiante del led installato dietro l’opera che, migrando tra le frequenze cromatiche, ricopre di luce lo spazio di tutti i giorni.

Con la sua opera per YOOX, Patrick Tuttofuoco racconta in modo delicato una tematica dei nostri giorni, commenta Beatrice Trussardi, curatrice della mostra. La fluidità e il superamento dei confini legati al genere, l’abbattimento di stereotipi, etichette e categorie. In Ultragender 2019 vengono trattati attraverso forme e colori pop, nel tentativo di portare luce sull’identità dell’individuo, sulla sua essenza e non sulla sua apparenza.

Ultragender è la seconda collaborazione tra Yoox e Patrick Tuttofuoco, che già nel 2005 è stato tra i protagonisti della
mostra “Dressing Ourselves” organizzata da YOOX e Triennale di Milano.

Se ti appassiona l’arte leggi anche la nostra review di Art Basel MiamiIl portale di moda, design e arte Yoox collabora con l'artista milanese per una serie di opere curate da Beatrice Trussardi.

®Riproduzione riservata

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter