Moto Guzzi 100 anni di storia motociclistica

Questo post è stato scritto da Gaetano Piazzolla

Moto Guzzi nasce a Genova il 15 marzo del 1921. Soci fondatori sono Emanuele Vittorio Parodi, il figlio Giorgio e l'amico Carlo Guzzi. 

Moto Guzzi nasce a Genova il 15 marzo del 1921. I soci fondatori sono il noto armatore genovese Emanuele Vittorio Parodi, il figlio Giorgio e l’amico Carlo Guzzi. I due amici erano già commilitoni nel Servizio Aereo della Regia Marina insieme ad un altro amico Giovanni Ravelli morto in un volo di collaudo nel 1919. Proprio alla sua memoria è dedicata l’aquila ad ali spiegate presente nel logo Moto Guzzi.  

Moto Guzzi nasce a Genova il 15 marzo del 1921. Soci fondatori sono Emanuele Vittorio Parodi, il figlio Giorgio e l'amico Carlo Guzzi. 
Nel 1928 Giuseppe Guzzi, detto Naco, compie un’impresa destinata a restare nella storia del motociclismo e del marchio Moto Guzzi. Attraversa, come un pioniere d’altri tempi, Capo Nord, in sella ad una motocicletta Guzzi, che sarà poi chiamata Norge, in omaggio a questa epica avventura. Percorrendo più di 6000 Km sulle poco agevoli strade scandinave Naco conquista “Capo Nord” e apre così la strada al pellegrinaggio verso una delle mete mototuristiche più famose di tutti i tempi. 

Dalla metà degli anni 40 Moto Guzzi inaugura la stagione delle corse, dove si afferma molto competitiva e consegue numerose vittorie. Tra i modelli sportivi ricordiamo il Gambalunga 500. Questa è la prima motocicletta da competizione del dopoguerra ed è pensata per essere utilizzata nei circuiti misti. A seguire è la volta del Gambalunghino, chiamato anche “Guzzino” che si aggiudica il primo titolo nella classe 250 nell’anno del suo debutto. Tuttavia è solo con la 8 cilindri e la sua velocità di 275 km/h che Moto Guzzi entra nella “hall of fame” del motociclismo sportivo. Da questo progetto nasce la 350 GP che vincerà ininterrottamente il titolo mondiale fino al 1957, anno in cui il marchio si ritira dalle corse. In questi anni Moto Guzzi accumula 3329 vittorie e 14 titoli mondiali. 


La casa di Mandello si distingue anche per un altro primato. Infatti è la prima non solo d’Europa, ma del mondo a realizzare una galleria del vento nella fabbrica di produzione. Progettata nel 1950 ed inaugurata nel’54, era utilizzata non solo per testare l’aerodinamicità delle motociclette ma anche di altri elementi. Tra questi l’abbigliamento da sci della nazionale italiana di bob, vittoriosa alle Olimpiadi del 1960. 
Moto Guzzi è soprattutto famosa per l’invenzione del motore a V di 90° raffreddato ad aria. Concepito dal progettista Giulio Cesare Carcano nel 1965 diventa un simbolo distintivo della casa.   
Nonostante i suoi 100 anni, Moto Guzzi dimostra la sua dinamicità continuando a svolgere un ruolo importante nel plasmare il futuro. 

©Riproduzione Riservata

MMM consiglia

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
RSS
Follow by Email