London fashion week, al via la moda digitale

Testo Gaetano PIazzolla

Finalmente si torna a parlare di moda con la London Fashion Week e lo si fa in maniera del tutto innovativa e non convenzionale. Parte oggi la “prima esperienza tutta digitale ” di questa settimana della moda londinese, nella quale verranno uniti, in un’unica piattaforma “gender neutral”, womenswear e menswear. Questo allo scopo di lasciare ai designers una maggiore flessibilità nell’esprimersi e mostrare le loro collezioni, in ragione della situazione di emergenza causata dal Corona virus. 
Sarà così il modo in cui si racconteranno i creativi del fashion britannico, attraverso interviste, podcasts, diari dei designer e showrooms digitali. Il tutto evidenziando lo spirito multiculturale che sempre distingue la città di Londra. Come ha detto la stessa Caroline Rush, BFC Chief Executive, la pandemia ha cambiato il nostro modo di vedere le cose. Tale cambiamento deve essere considerato come una possibilità di guardare verso il futuro in maniera innovativa. Ed è proprio questo il fine per il quale è stata creata la piattaforma digitale per la London Fashion week di giugno 2020.

Tra i brands che sfileranno nella nuova piattaforma digitale, Priya Ahluwalia, Xander Zhou, Nicholas Daley, Charles Jeffrey, Daniel W. Fletcher, Marques Almeida. Ciascun designer disporrà di una propria pagina dove verrà mostrata la collezione. Inoltre ci saranno link che rimandano direttamente ad Instagram o ai rispettivi “on-line shop”. 

La piattaforma digitale, che sarà in scena dal 12 al 14 giugno, sarà accessibile a tutti attraverso la pagina ufficiale della London Fashion Week

Leggi anche Pugnale Eyewear by Emanuele Pugnale

 

©Riproduzione riservata
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter