Josef Koudelka, la mostra Radici all’Ara Pacis

Questo post è stato scritto da Gaetano Piazzolla

Josef Koudelka Radici, la mostra ospitata al  Museo dell'Ara Pacis di Roma.

Josef Koudelka Radici, la mostra ospitata al  Museo dell’Ara Pacis di Roma. Più di 100 immagini dedicate al grande fotografo dell’Agenzia Magnum che, con la forza narrante di un romanzo, documentano il viaggio di Koudelka nella ricerca delle radici della storia umana nei siti archeologici più importanti del Mediterraneo. 
La mostra sarà in scena dal 01 febbraio 2021 fino al 16/05 e rappresenta un lavoro unico nel suo genere durato 30 anni. Le immagini, rigorosamente in bianco e nero, sono il lavoro che il fotografo ceco ha realizzato viaggiando tra numerosi siti archeologici. In particolare quelli di Siria, Grecia, Libano, Cipro, Israele, Marocco, Tunisia, Algeria, Egitto, Giordania, Libia, Spagna, Francia, Albania e Italia. 

 

Il Museo dell'Ara Pacis di Roma, ospita la mostra dedicata a Josef Koudelka. Radici. Viaggio alla ricerca delle radici della storia umana.
Josef Koudelka Radici, la mostra ospitata al  Museo dell'Ara Pacis di Roma.

GREECE. Attica. Cape Sounion. Temple of Poseidon. 2003.

Tutte si caratterizzano per l’assenza umana, e dall’idea di Josef Koudelka di esprimere la natura desolata e contemporaneamente surreale di questi luoghi. Panorami senza tempo ma ricchi di anima e fascino attraverso i quali il fotografo da vita alle antiche vestigia delleciviltà mediterranee. Utilizzando il suo lessico visuale e il suo stile Koudelka le rappresenta in un’eterna tensione tra quello che è visibile e quello che è nascosto, tra enigma ed evidenza. Il risultato per chi osserva è una completa immersione in una riflessione sull’antico e sul paesaggio. Altresì su una bellezza che stimola e nutre il pensiero. 

Josef Koudelka Radici, la mostra ospitata al  Museo dell'Ara Pacis di Roma.

JORDAN.Amman

TURKEY. Aphrodisias. 2014.

La scelta di allestire la retrospettiva nella cornice del museo dell’Ara Pacis, a stretto dialogo con uno dei monumenti più significativi della prima età imperiale, ha un valore fortemente simbolico. La bellezza caotica delle rovine e del paesaggio antico trasformati dal tempo, costituiscono un rapporto intenso di rimandi e di echi di una memoria che a Roma è presente più che altrove. Josef Koudelka. Radici, rimane uno dei viaggi più eccezionali nell’opera di uno degli ultimi grandi maestri della fotografia contemporanea. 

©Riproduzione Riservata

MMM consiglia

RSS
Follow by Email