Jaeger-LeCoultre, Reverso Hybris

Questo post è stato scritto da Gaetano Piazzolla

Jaeger-LeCoultre, con la sua esperienza lunga 188 anni nelle innovazioni e nel savoir-faire, ridefinisce ancora una volta i confini dell’alta orologeria meccanica. L’ultimo capolavoro prodotto dai mastri orologiai di Jaeger-LeCoultre in sei anni di lavoro è Reverso Hybris Mechanica Quadriptyque Calibro 185. Si tratta de primo orologio al mondo, dotato di quattro volti con indicazioni temporali. 
Non basta definire il Reverso Hybris Mechanica Quadriptyque Calibro 185 un semplice orologio. Il design è unico con una cassa  due volti alimentata dal Calibro di manifattura 185 e una parte centrale con due volti, le cui indicazioni sono sincronizzate e aggiornate dal movimento principale ogni giorno allo scoccare della mezzanotte. Un sistema ingegnoso e complicato allo stesso tempo brevettato da Jaeger-LeCoultre  grazie ai quasi due secoli di innovazioni. 

Jaeger-LeCoultre, con la sua esperienza lunga 188 anni ridefinisce ancora una volta i confini dell'alta orologeria meccanica.
Il primo quadrante del Reverso Hybris Quadriptyque rappresenta come la Maison abbia domato da ogni punto di vista l’espressione del tempo civile. Questo mostra le indicazioni di un calendario perpetuo, un meccanismo secolare in grado sempre di mostrare la data corretta. Tiene altresì conto degli anni bisestili permettendo di visualizzare il 29° giorno del mese di febbraio ogni 4 anni.   
Anche dal punto di vista delle suonerie, il Reverso Quadriptyque  offre un’inedita meraviglia ingegneristica di componenti acustici. Questa permette di ottenere una suoneria senza soluzione di continuità, senza pause tra le ore, i quarti d’ora e i minuti. Tra le innovazioni più recenti presenti nel Reverso Quadriptyque troviamo i gong in cristallo, che fissano i gong delle ripetizioni direttamente al vetro zaffiro per sfruttare le proprietà acustiche del materiale. 
Le novità tuttavia, non si limitano ai suoni. Infatti Jaeger-LeCoultre padroneggia tutti gli aspetti del tempo, dal quotidiano all’esoterico. Uno dei segni distintivi della Maison, è quello di visualizzare il tempo siderale determinato in riferimento alle stelle invece che al sole. Inoltre per la prima volta sono riunite in un solo orologio tre indicazioni lunari. Il ciclo sinodico, il ciclo draconico e il ciclo anomalistico. Questa combinazione micromeccanica di indicazioni, visibile sul volto interno della parte centrale del segnatempo, consente di determinare eventi come le ellissi (sia solari che lunari). Nonché rari fenomeni lunari come le Superlune. Sulla metà superiore del volto interno della parte centrale del Reverso Quadriptyque svetta un’imponente rappresentazione delle fasi lunari nell’emisfero settentrionale. Un disco mobile in lacca blu decorato con paillette dorate, copre e svela progressivamente una Luna incisa al laser. Tale disco indica l’età della Luna nel ciclo sinodico. 
Appena sotto alle fasi lunari, il ciclo draconico della Luna è indicato da un contatore con un Sole in oro rosa micro-scolpito in 3D.  Attorno a questo orbita una piccola Luna emisferica. Questo precisa quando il percorso della Luna incrocia l’orbita della Terra attorno al Sole. Tale intersezione avviene due volte in ogni ciclo ed è indicata dall’allineamento orizzontale sul contatore della Luna e del Sole.
A destra del contatore del ciclo draconico si staglia una rappresentazione a cupola della Terra. Realizzata in smalto con la tecnica della micropittura, con una Luna emisferica che disegna attorno ad essa un’orbita eccentrica. Il contatore rappresenta il ciclo anomalistico, che mostra la distanza variabile tra la Terra e la Luna.

Jaeger-LeCoultre, con la sua esperienza lunga 188 anni ridefinisce ancora una volta i confini dell'alta orologeria meccanica.

L’ultimo volto di questo segnatempo, quello esterno della parte centrale, presenta una raffigurazione delle fasi lunari nell’emisfero meridionale. La maggior parte delle indicazioni delle fasi lunari offrono la prospettiva dell’emisfero settentrionale. Mentre il Reverso Quadriptyque permette di visualizzare le fasi lunari dell’emisfero meridionale sul quarto volto, sublimando il dualismo chiave del modello Reverso.
Il Jaeger-LeCoultre Reverso Hybris Mechanica Quadriptyque Calibro 185 è custodito in un eccezionale cofanetto di presentazione con meccanismo interno. Tale meccanismo, dotato di corona al lato del cofanetto, permette al proprietario di impostare tutte le indicazioni del calendario e astronomiche del segnatempo in maniera rapida e intuitiva, dopo un periodo in cui non è stato indossato.

Una curiosità è che questo tipo di concezione per un segnatempo è nata nel 1931 dall’esigenza di proteggere i delicati meccanismi orologieri da colpi di zoccoli e mazze durante le rituali partite di polo. Oggi in questo orologio troviamo conservati i rituali che guidano le nostre vite calendariali. 

©Riproduzione Riservata

MMM consiglia

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
RSS
Follow by Email