Gio Ponti, sei decenni di opere in un libro

Questo post è stato scritto da Gaetano Piazzolla

Gio Ponti il libro, edito dalla casa editrice Taschen, ci immerge nel mondo visionario e caleidoscopico dell'architetto e designer italiano. 

Gio Ponti il libro, edito dalla casa editrice Taschen, ci immerge in un’esperienza profonda, nel mondo visionario e caleidoscopico dell’architetto e designer italiano. 

Gio Ponti il libro, edito dalla casa editrice Taschen, ci immerge nel mondo visionario e caleidoscopico dell'architetto e designer italiano. 
Studiare il prolifico lavoro di Gio Ponti, significa apprezzarne la visione, chiara ed unificante, di un complesso universo creativo. Le sue creazioni, sintesi di arte, si espandono intuitivamente grazie alla grandezza italiana. La loro leggerezza invece caratterizza quello che sarà il suo stile iconico. La rara capacità di Ponti di approcciarsi e concepire modelli in scala, gli ha permesso di accostarsi al design di un cucchiaio con la stessa convinzione con cui si approccia al modo di pensare una città intera. Architetto, designer, poeta e uomo. Il suo punto di vista era sinonimo di capolavoro. Ed è per questo che il suo contributo costituisce il tratto distintivo del Rinascimento italiano di metà del secolo scorso. E anche dei valori modernisti che ha realizzato o cercato di realizzare.
.

Questo libro è un resoconto completo e dettagliato del lavoro di Ponti, senza precedenti in termini di dimensioni e portata. Traccia lo sviluppo delle sue creazioni in sei decenni di attività attraverso 136 progetti indicizzati e riprodotti in alta risoluzione. Come finestre sulla sua sfuggevole vita, materiali inediti e immagini candide creano nuovi dialoghi tra le sue opere più famose e le imprese meno conosciute. Materializzando la filosofia cardine della modernità di Ponti, questo libro presenta l’architettura come oggetto performativo, “palcoscenico autoilluminante” per la sua arte umanistica di vivere e creatività sconfinata.
Realizzato in stretta collaborazione con l’Archivio Gio Ponti e il suo fondatore Salvatore Licitra, è integrato da testi scritti da Lisa Licitra Ponti. Di Stefano Casciani invece l’ampio saggio biografico, che offre una visione intima sulla vita del designer italiano. 
Il libro è in edizione limitata a sole 1000 copie. Per l’occasione Taschen ha ristampato il celebre tavolino “Arlecchino Lattice” considerato uno dei progetti più iconici di Ponti. La sua superficie si basa su una griglia strutturale vibrante per molteplici combinazioni di colori. Questi variano a seconda del movimento dello spettatore intorno al tavolo. Tale pezzo, unico, era stato creato originariamente nel 1954 per Villa Planchart di Ponti, il “tavolino Planchart”. 


Il libro custodisce anche la riproduzione di 4 stampe disegnate da Ponti tra il 1948-49. I disegni erano studi per gli interni dei transatlantici Conte Grande e Conte Biancamano, entrambi lanciati nel 1949. Oggi le stampe originali sono custodite nel CSAC dell’università di Parma. 

Gio Ponti il libro, edito dalla casa editrice Taschen, ci immerge nel mondo visionario e caleidoscopico dell'architetto e designer italiano. 
Gio Ponti il libro, edito dalla casa editrice Taschen, ci immerge nel mondo visionario e caleidoscopico dell'architetto e designer italiano. 

©Riproduzione Riservata

MMM consiglia

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
RSS
Follow by Email