Formula E. Roma e il GP elettrico

Formula E

Formula E a Roma il futuro è elettrico. Un sibilo leggero annuncia l'arrivo dei bolidi elettrici. Li si vede sfrecciare ad una velocità di 220km/h

Testo Gaetano Piazzolla |
La Formula E arriva a Roma per l’E Prix. Lo scorso sabato, 14 aprile, si è corsa la tappa italiana del campionato mondiale delle monoposto elettriche. A vincerlo l’inglese Bird del team DS Virgin Racing. Un sibilo leggero, quasi impercettibile, annuncia l’arrivo dei bolidi elettrici. Li si vede sfrecciare ad una velocità di 220km/h su circuiti cittadini. In questo caso uno dei più scenografici, poiché si corre tra le strade romane del quartiere EUR.
Già si parla di categoria motoristica del futuro. Da non considerare però come una sfida aperta alla F1, tutt’altra cosa. Si tratta di una flotta di veicoli spinti da un’energia 100% pulita e rinnovabile. Uno sviluppo alternativo e sostenibile al trasporto. Forse permetterà anche di ridurre l’inquinamento provocato dai motori a scoppio. L’obiettivo/sfida della Formula E potrebbe anche essere questo. 
Negli ultimi tempi questa categoria è cresciuta molto velocemente. Molte grandi case costruttrici sono già presenti in Formula E.  Tra queste ricordiamo Audi, Porsche, BMW, Mercedes e Nissan.
Tuttavia non mancano i problemi di fragilità delle monoposto legati al fatto di correre in città e, non meno importante, la capacità di gestire la potenza dei motori elettrici con la durata delle batterie.
Novità introdotta dalla Formula E è il FANBOOSTCioè la possibilità di spingere il pilota favorito votandolo su internet. https://fanboost.fiaformulae.com/
Lo spettacolo realizzato da Alejandro Agag nella “Città Eterna” per la Formula E è stato fenomenale. Per una volta si è riusciti a parlare di Roma per quello che è, una città di grande valore.  Il prossimo E Prix sarà disputato nella “Ville Lumière”.  Gran premio di casa per l’attuale leader del mondiale, il francese,  Jean-Éric Vergne.
Formula E arrives in Rome for the E Prix. Last Saturday, April 14th, the Italian stage of the world championship of electric cars was run. To win it the English Bird of the DS Virgin Racing team. You can see them darting at a speed of 220 km/h on city circuits. In this case, one of the most spectacular, as it runs through the Roman streets of the EUR district.
We are already talking about the motor category of the future. However, not to be considered as an open challenge to F1, quite another thing.
A fleet of vehicles driven by 100% clean and renewable energy. An alternative and sustainable transport development. Perhaps it will also allow to reduce the pollution caused by the petrol engines. Here is the goal / challenge of Formula E.
In recent times, this category has grown very quickly. Many large manufacturers are already present in Formula E.  These include Audi, Porsche, BMW, Mercedes and Nissan.
However, there is no shortage of problems of fragility of the single-seater tied to the fact of running in the city. No less important is the ability to manage the power of electric motors with battery life.
The novelty introduced by Formula E is the FANBOOST. That is the possibility to push the favorite driver by voting it on the internet.
The show created by Alejandro Agag in the “Eternal City” for Formula E has been phenomenal. For once it was possible to talk about Rome for what it is, a city of great value. The next E Prix will be played in the “Ville Lumière”. Home Grand Prix for the current world leader Jean-Éric Vergne.
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter