Boigin Ball: il cocktail che merita la Champions League

Questo post è stato scritto da Alessandra Favaro

Bogin Ball

Bogin Ball

foto di GPiazzoPhotography

Liquori sofisticati e giusta dose di dolcezza: un gioco di squadra vincente per un cocktail riservato alle serate speciali.

Bogin Ball

Bogin Ball

Un campione dei gin made in Italy è protagonista di un drink perfetto per onorare una serata anzi, LA serata di Champions League, la finale di sabato 29 maggio tra Manchester City e Chelsea.
Se la giocano le inglesi ma il match si accompagna all’italiana, con aromi tipici della nostra terra. Un cocktail esuberante diretamente dall’estro creativo di Jessica Rocchi: Boigin Ball.
Pochi ingredienti ma decisamente speciali, con una spiccata personalità, che non hanno bisogno di fronzoli per un risultato perfetto.
Per preparare questo cocktail useremo il metodo stir & strain, ovvero non sarà necessario shakerare, ma solo mescolare delicatamente i diversi liquori.
Gli ingredienti, forti e aromatici sono ideali per restare svegli e godersi la partita fino in fondo: profumato gin italiano, liquore alla liquirizia e caffè per superare anche i passaggi più piatti tra un gol e l’altro.

 

Boigin Gin di Silvio Carta

 

Un’occasione perfetta per scoprire un vero campione nel panorama dei gin, tutto italiano: Boigin Gin della maison Silvio Carta .  Perfetto per preparare un classico gin & tonic a regola d’arte e per osare qualcosa di più.
È un gin a chilometro zero, perché sia gli agrumi utilizzati che le bacche di ginepro arrivano direttamente dall’orto botanico di Silvio Carta, nel Sinis, in Sardegna.
Aspetto limpido e trasparente, profumo che ricorda la macchia mediterranea, sapore fresco e agrumato.

 

Gli ingredienti del cocktail Boigin Ball

 

Il gin è la base che regala freschezza in unione perfetta e complementare a un vermouth rosso di spessore, profondo e intenso, a cui aggiungere un pizzico di liquore alla liquirizia e caffè, una sfumatura calda e aromatica.
Tre liquori molto diversi, che uniti nelle giuste dosi creano un cocktail originale e intenso, perfetto per un fine pasto e una serata in compagnia. Insomma: un perfetto gioco di squadra, proprio come chi si aggiudicherà la coppa della Champions.
Il cocktail Boigin Ball prepara senza complicazioni, ma richiede giuste dosi per un risultato armonico. E un tocco originale, come la sua personalità. In questo caso, si tratta della crusta dolce allo zafferano con cui decorare il bicchiere e aggiungere sfumature di aromi al cocktail.

 

La crusta dolce

 

La crusta nei cocktail è quel bordo dolce o salato, con zucchero o sale, che non si mescola al liquido alcolico ma resta di solito attorno al bicchiere, per raggiungere labbra e palato solo al momento di sorseggiare il drink.
La crusta infatti circonda il bordo bicchiere che si porta alle labbra e caratterizza diversi cocktail, tra cui il Boiging Ball. In questo caso conferisce dolcezza a un mix molto intenso con note agrumate e amare.
Per prepararla, bagnate il bordo del bicchiere con acqua in cui avrete sciolto dello zafferano. Mettete dello zucchero in un piattino, appoggiate sopra il bordo del bicchiere e fatelo ruotare, in modo che lo zucchero vi aderisca.
Per preparare il cocktail, ecco la ricetta.

 

Bogin Ball

Bogin Ball

Boigin Ball

 

Ingredienti
50 ML DI BOIGIN
30 ML DI VERMOUTH SERVITO ROSSO 
5 ML DI LIQUORE ALLA LIQUIRIZIA E CAFFE’

 

Preparazione
Versare gli ingredienti in un bicchiere highball, mescolare delicatamente. Aggiungere, se si desidera, del ghiaccio.
Guarnire con crusta dolce allo zafferano.

©Riproduzione Riservata

MMM consiglia

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
RSS
Follow by Email