La nuova MV Agusta Brutale, di nome e di fatto

MV Augusta Brutale la Hyper Naked

 

La MV Agusta Brutale per il 2023 si aggiorna più nella sostanza che nell’aspetto. La hyper-naked continua la sua evoluzione con l’obiettivo di rispondere, in modo sempre più preciso, a quelle che sono le esigenze di un pubblico che non si accontenta di un oggetto da mostrare, ma è costantemente alla ricerca di dinamiche di guida che trasmettano esperienze da ricordare.

La MV Agusta Brutale per il 2023 si aggiorna più nella sostanza che nell'aspetto. La hyper-naked trasmette esperienze di guida da ricordare.

dettaglio anteriore MV Agusta Brutale,

Per il 2023 la MV Agusta ripropone il riuscito equilibrio tra un avantreno e un retrotreno dai tratti inconfondibilmente aggressivi. Come abbiamo già accennato gli aggiornamenti sono più che altro sostanziali e sono distribuiti tra motore, ciclistica ed elettronica. Elementi il cui obiettivo è quello di rendere ancora più marcata l’integrazione tra chi guida e una moto che dalla sua nascita si è fatta apprezzare per l’approccio facile e intuitivo.

MV Agusta Brutale, il concetto

La Brutale, nata nel 2000 dal genio del designer Massimo Tamburini, è, molto probabilmente, tra le naked sportive la più acclamata e bramata dell’era moderna. Questo visionario progettista non si è limitato a modificare modelli già esistenti, ma ha immaginato una moto nuova completamente, priva di inutili fronzoli o dettagli. La Brutale è stata concepita e costruita come una “naked pura”, con un carattere spietato e un aspetto aggressivo che la rendono riconoscibile immediatamente. 
Ridotta all’essenziale, priva di ornamenti o dettagli, sono rimasti il carattere spietato e l’aspetto aggressivo dei suoi componenti interni incredibilmente potenti.

La MV Agusta Brutale per il 2023 si aggiorna più nella sostanza che nell'aspetto. La hyper-naked trasmette esperienze di guida da ricordare.

il cupolino e le frecce della MV Agusta Brutale,

Il risultato dunque è una moto aggressiva dall’aspetto decisamente cattivo. Proprio da ciò deriva il suo caratteristico nome, Brutale. Tale aspetto è accentuato dai fari, ispirati alla Porsche 911. Ne deriva una “moto” di successo immediato e che dura da 20 anni. 

Evoluzione della Brutale 2023

La MV Agusta Brutale 2023 prevede ammodernamenti che passano anche attraverso le funzioni di gestione e controllo del motore. La prima innovazione è concentrata nell’inserimento di un comando del gas completo di una corsa negativa. Modifca che ha il pregio di rendere più progressiva la fase di decelerazione e di evitare così quei tagli bruschi che si verificano quando si azionano i freni o la frizione per scalare una marcia. All’interno di quello che mantiene il primato di motore più potente per una naked,  restano tutti quei particolari che lo rendono unico. A cominciare dalle valvole radiali in titanio, un’esclusiva di MV Agusta.  A questa si aggiungono altri elementi che fanno la differenza, come le bielle forgiate, sempre in titanio, e tutte le soluzioni che l’evoluzione ha suggerito per arrivare a una drastica riduzione degli attriti interni. Debutta anche una nuova sella, che mantiene la forma già nota, ma introduce un’imbottitura con schiuma a doppia densità, il cui obiettivo è quello di favorire il mantenimento della posizione, con il bacino spinto verso la parte posteriore. 
Le versioni della MV Agusta Brutale 2023 sono la 1000 RR e RS. Entrambe condividono motore e telaio, con alcune differenze. Per la RR, infatti, sono previsti dettagli tecnici ed estetici di derivazione racing, in fibra di carbonio e un equipaggiamento di alta gamma in tema di sospensioni. 

La MV Agusta Brutale per il 2023 si aggiorna più nella sostanza che nell'aspetto. La hyper-naked trasmette esperienze di guida da ricordare.

dettaglio posteriore MV Agusta Brutale,