Le mostre da visitare

 
Le mostre, dedicarvi del tempo, in generale è sempre piacevole, ed è anche un modo di tener vivo il bisogno di stimoli creativi. Se poi, lo si fa in questo periodo di festività natalizie, tutto è ancora più magico. Così vogliamo suggerirvi quali mostre vedere trovandovi a Milano, Roma o Napoli. 
 

Le mostre alla Triennale – Milano

Milano, nel suo prestigio, propone per sue fredde giornate una grandissima varietà di mostre. Il PAC, Padiglione di Arte Contemporanea, espone la personale di Tania Bruguera. Artista e attivista famosa per le sue installazioni e performance, che esaminano il potere politico e gli effetti di questo sulla società. 

Le mostre e l'arte dedicarvi del tempo è sempre piacevole. Se lo si fa in questo tempo di festività Natalizie, tutto è ancora più magico. 
Sublime in Triennale, l’esposizione dedicata ai ritratti di Giovanni Gastel. E se non siete ancora soddisfatti allora c’è la personale del regista e fotografo francese Raymond Depardon che esplora mondi e realtà molto diversi. Quella di Saul Steinberg, illustratore e artista di fama mondiale. La mostra offre una panoramica su una serie di disegni a matita, a penna e ad acquerello. Maschere di carta, sculture, fotografia e oggetti che raccontano lo stile, inconfondibile, dell’artista e il suo legame con la città di Milano. 

L' arte, le mostre dedicarvi del tempo è sempre piacevole. Se lo si fa in questo tempo di festività Natalizie, tutto è ancora più magico. 

Saul Steinberg

Per gli amanti del “fashion“, sempre in Triennale, Metafore Roberto Capucci: meraviglie della forma. Un racconto dell’opera di uno dei grandi protagonisti della moda italiana, attraverso uno sguardo speciale ed inedito. I suoi abiti hanno fatto scalpore e nello stesso tempo, attirato attenzione e ammirazione. Il suo lavoro è pioniere della contemporaneità.

 

Le mostre al MAXXI – Roma

Anche Roma, con uno sguardo proteso verso il futuro come mai prima d’ora, propone in questi giorni una varia serie di mostre. Tra quelle da non perdere per nessun motivo, Supernova. La nuova mostra di Cao Fei, al MAXXI (Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo). Una grande ed unica installazione multimediale, tra film, fotografie e video. Raccontano storie oniriche, surreali e poetiche attraverso le quali Cao si interroga e riflette sulla velocità del cambiamento e sul rapporto tra tradizione e futuro nelle metropoli cinesi. 

Le mostre e l'arte dedicarvi del tempo è sempre piacevole. Se lo si fa in questo tempo di festività Natalizie, tutto è ancora più magico. 
Sempre al MAXXI, le fotografie di Mario Giacomelli incontrano le opere di Burri, nella mostra Giacomelli | Burri fotografie e immaginario materico. Riflessione sulla condizione umana rappresentata attraverso la natura. Un dialogo costante tra le immagini del fotografo e le opere grafiche e multi – materiche di Burri.
Tutta al femminile invece l’esposizione Buone Nuove, donne in architettura. Racconto, attraverso un’ampia panoramica internazionale, di come il mestiere dell’architetto sia evoluto nel corso dell’ultimo secolo. Si assiste al superamento dello stereotipo del “grande maestro” capo indiscusso dello studio, e si pone maggior attenzione sulla presenza femminile che diventa sempre più presente ed autorevole in tale ruolo. 

Le mostre e l'arte dedicarvi del tempo è sempre piacevole. Se lo si fa in questo tempo di festività Natalizie, tutto è ancora più magico. 

Giacomelli | Burri Fotografia e immaginario materico

 

Le mostre al PAN – Napoli 

Infine Napoli, città dalle mille atmosfere, libera da ogni luogo comune, non può e non vuole essere da meno in quanto a mostre.
Il PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) presenta “Garage Stills” esposizione fotografica di Jacquie Maria Wessels. Visionaria e allo stesso tempo meticolosa, è un racconto su come la tecnologia computerizzata, stia prendendo il sopravvento nei luoghi di lavoro. L’artista per realizzare la sua opera, ha intrapreso un viaggio attraverso le autofficine di tutto il mondo, lasciandosi affascinare dagli oggetti che caratterizzano la realtà dei “Garage“.
Sempre al PAN, cronaca della Napoli della street art e della cultura pop dagli anni ‘80 ai giorni nostri. La mostra “Dalla Napoli di Keith Haring ai giorni nostri“. Grande esposizione dedicata al movimento “pop” che negli anni ’80 si afferma nella città partenopea grazie all’arrivo di artisti internazionali. 
Cambiando decisamente genere, lo spazio espositivo della Cappella Palatina a Castel Nuovo (o Maschio Angioino), ospita la mostra intitolata David LaChapelle. Oggetto di quest’ultima è il fotografo con il suo mondo, il suo archivio e la sua carriera dal 1980 ad oggi.