Sfilata Gucci uomo: il mare sbarca in città

Abbiamo visto per voi la sfilata Gucci collezione uomo primavera estate 2025, immergendoci in un’atmosfera densa di moda e arte grazie alla speciale location offerta da Triennale Milano. Lo spazio dedicato al design, all’architettura e alle arti visive, ha accolto la nuova visione del guardaroba maschile firmata dal direttore creativo Sabato De Sarno, alla sua seconda prova con la moda uomo. Ad accogliere gli ospiti all’entrata, una frase: “La misura dell’amore é amare senza misura” da tenere a mente per comprendere appieno lo show. Seguiteci sulla passerella Gucci.
 

Le nuove fantasie delle giacche simulano onde del mare sul tessuto

Le nuove fantasie delle giacche simulano onde del mare sul tessuto

 

Sfilata Gucci uomo: moda e libertà secondo Sabato De Sarno

Avete mai provato la piacevole sensazione di sentirvi in vacanza pur essendo in città? Se non ne avete esperienza, è Sabato De Sarno, il direttore creativo campano alla guida creativa di Gucci da un anno, subentrando ad Alessandro Michele, che regala una ventata di libertà al guardaroba formale maschile. Nella nuova collezione uomo di Guccci, realizzata da Sabato De Sarno, tratteggia completi stampati dal fit rilassato, polo e shorts con l’augurio “che le persone si sentano libere e accolte nei suoi abiti” . Guarda alla vita reale De Sarno, ai vestiti che restano, che entrano a far parte della vita delle persone, abiti indossabili, che accoglono e non respingono.
 

Le lavorazioni di perline simulano delle frange sulle nuove giacche Gucci

 

Gucci uomo: desiderio di libertà

Una collezione uomo che parla di incontri, tra la città e la spiaggia, tra persone che amano la vita: “Parla, insomma, di libertà” – ha raccontato il direttore creativo di Gucci – “Io mi sento libero quando non c’è distanza tra le mie parole e il pensiero, tra le mie azioni e il mio cuore”. La ricchezza della condivisione e dell’incontro, di intenti e di affinità personali, diventa anche motore creativo combinando “la precisione del taglio, il percorso della silhouette e l’elettricità del colore”.
 

La camicia bianca si indossa con gli shorts sorbetto

La camicia bianca si indossa con gli shorts sorbetto

 

La sfilata Gucci: l’incontro tra la città e la spiaggia

E’ dall’incontro tra il mood cittadino super contemporaneo e il guardaroba ispirato alla spensieratezza delle vacanze, che nascono capi sartoriali cui De Sarno dà forma con estrema disinvoltura sin dalla sua prima collezione maschile Gucci. I capi della collezione uomo Gucci, per la prossima stagione,  contaminano il minimalismo e l’essenzialità con citazioni ai Sessanta e Ottanta. Nel segno di uno stile coastal, tipicamente rilassato e vacanziero, le camicie non sono classiche bowling-shirt, sfoggiano le tre tasche tipiche dell’universo utilitywear. Il tocco glamour è nei decori di perline alternate a fiori ricamati, insieme alla stampa infinity. Grande protagonista dei look, regala vibrazioni estive immortalando surfisti, delfini, fiori di ibisco e foglie di banano.
 

Il capospalla uomo Gucci nel nuovo color verde mela

 

Il nuovo stile sartoriale firmato Gucci

Apre la sfilata il capospalla lungo, le alte tasche verticali, le aperture a sopresa nel back; cattura il colore, un punto di verde mela croccante di estrema freschezza. Sarà il nuovo codice cromatico, accanto all’iconico rosso Ancora che ha accompagnato il debutto del direttore creativo Sabato De Sarno in casa Gucci? Il formale si declina poi nelle giacche monopetto a tre bottoni o doppiopetto, la silhouette lineare e rilassata, in popeline leggerissimo. Le incursioni nel mondo utility portano in primo piano la pelle che dà forma a giacche dai volumi over, il colletto lavorato a contrasto. L’incontro tra stile formale e rilassato rimanda a una palette cromatica dominata da tinte sorbetto, verde e giallo, illuminate dai flash delle perline che decorano a modo di frange le giacche; insieme a intarsi di paillettes che donano carattere alle polo a maniche lunghe.
 

La nuova stampa Gucci uomo infinity è ispirata all’estate

 

I nuovi accessori maschili Gucci

Immancabili tra le calzature stivali e mocassini dalla punta scultorea che recano quale segno distintivo l’evoluzione dell’Horsebit. Più pratiche e indossabili nel quotidiano, le sneaker Gucci cub3d esibisce invece la suola sagomata con effetto 3D. Effetto che si evolve nella versione scuba sulle slip-on. L’uomo Gucci non rinuncia poi alle borse con nuovi modelli che prendono ispirazione dalla valigeria dell’archivio Gucci; la B Bag è rieditata in due nuove dimensioni, small e super super mini. Per l’estate mai senza una borsa secchiello in gabardine colorato e un paio di occhiali da sole dalla montatura spessa dietro cui riparare lo sguardo.
 

Il completo Gucci uomo dal fit rilassato con il pantaloncino corto

 

Gucci uomo: gli ospiti della sfilata

Nel front-row ad applaudire De Sarno, la guest star Gucci, Paul Mescal, l’attore che vedremo nel film sequel Gladiator II di Ridley Scott, ha scatenato i flash dei fotografi per via del suo look griffato Gucci, della collezione Cruise. Ha indossato una camicia inamidata insieme ai pantaloncini boxer a righe colorate, che ha scelto al posto dei bermuda. Che il trend degli shorts mini sia destinato a diventare il nuovo tormentone dell’estate? Presenti alla Triennale Milano anche Tony Effe, Ghali e Pietro Castellitto.