David LaChapelle è l’artista eccezionale per una città altrettanto eccezionale come Napoli. Per questo dall’8 dicembre, la stessa ospiterà, presso lo spazio espositivo della Cappella Palatina o Maschio Angioino, una mostra a lui dedicata. 

David LaChapelle è l'artista eccezionale per una città altrettanto eccezionale come Napoli. Site specific la mostra al Maschio Angioino.
Le immagini sembrano essere ispirate direttamente dalla città. Dalle luci, dai profumi, dai colori, dai suoi panorami, dalla brezza marina che arriva dal Golfo. Esagerate, folli, libere da ogni cliché come l’atmosfera di Napoli. Ogni angolo della città è pronto a stupire con una “creatività” unica, proprio come i lavori di LaChapelle. Anche loro sorprendono con vitalità e desiderio. 
40 opere di David LaChapelle, alcune delle quali inedite, entreranno così a far parte di Napoli, del suo cuore, e non potranno mai più distaccarsene. La mostra, a cura di ONO arte e Contemporanea, ripercorre la carriera del fotografo dal 1980 ad oggi, attraverso il suo mondo e i suoi archivi. Una collezione esclusiva, in un dialogo costante tra il lavoro esposto e lo spazio ospitante. 
Indagine intima nel mondo dell’artista, la mostra “David LaChapelle” esplora la rappresentazione acuta che l’artista fa dell’umanità nel particolare tempo in cui viviamo. L’indagine offre spunti stimolanti che contribuiscono a rafforzare il ruolo di LaChapelle tra gli artisti più influenti a livello mondiale. Le immagini del fotografo si relazionano con le manifestazioni della società occidentale, spaziando su vari temi. Dal Rinascimento classico ad oggi, si espongono paure, ossessioni e desideri della società contemporanea. 

Imperdibili il lavoro dal titolo “Deluge” (2007). Narrano di un diluvio biblico ambientato a Las Vegas che rende così attuale la Cappella Sistina di Michelangelo. Dio e la Bibbia hanno un’importanza fondamentale nella vita di LaChapelle, fervente credente. 

David LaChapelle è l'artista eccezionale per una città altrettanto eccezionale come Napoli. Site specific la mostra al Maschio Angioino.