Bryan Adams, noto musicista canadese, ha curato l’edizione 2022 del celebre calendario Pirelli. L’artista si occupa da tempo, anche di fotografia e in questo progetto il suo intento è quello di avvicinare il mondo dell’arte a quello della musica.

Bryan Adams, noto musicista, ha curato l'edizione 2022 del celebre calendario Pirelli. L'artista si occupa da tempo, anche di fotografia.

Ebbene, bisogna proprio ammetterlo, Adams con questa personale versione di The Call, è riuscito in pieno nel suo intento. Al punto tale che il nome del cantautore e chitarrista si affianca a quello di altri celebri fotografi che hanno realizzato le precedenti versioni di The Call. 
On the road è il tema del calendario 2022 e si presenta sopraffino persino nel suo “packaging”. La forma richiama la copertina di un disco, così si ha l’impressione che l’aspetto sia quello di un preziosissimo vinile. Adams dunque ha dato rappresentazione di un viaggio straordinario durante la tipica giornata di un musicista in tour. Lo fa fotografando un sublime cast di artisti come Iggy Pop, Cher, Rita Ora, St. Vincent al secolo Annie Clark. Proprio lei, strabiliante, viene ritratta, per la copertina anteriore, con un plettro marcato Pirelli sulla lingua. Il retro invece, presenta un’ineguagliabile Iggy Pop con il busto dipinto in argento. 

A ciascun mese è collegata anche un’ora che segue l’artista nella sua giornata immaginaria. Ricorrente anche la sensazione di solitudine che Bryan Adams ha voluto lasciar trapelare e che realmente accompagna ogni musicista in tour. Gennaio parte dalle 07:45 con alcuni scatti di natura morta e degli esterni dell’hotel Chateau Marmont di Hollywood. 
L’edizione del Calendario Pirelli 2022 è la 48ª e Adams l’ha realizzata riflettendo a lungo sui 45 anni di spettacoli tenuti per i suoi fan in tutto il mondo. Riflessione resa possibile soprattutto dalla pandemia che ha bloccato tutto e ha spinto il cantante a pensare a quanto importante sia un tour per un musicista. 
La raccolta delle immagini nel calendario si addicono perfettamente al cast di artisti e sono l’espressione di come la fantasia svolga un ruolo fondamentale nel creare qualcosa. “Il calendario, non deve essere letterale spiega Adams, ma deve essere attraente”.