SUN68 presenta il nuovo video progetto “Linea retta”, che racconta l’affermarsi della disciplina del Parkour in Italia.
Il film, realizzato dai registi  Yuri Pirondi e Inês von Bonhorst per SUN68 cha da sempre supporta, in Italia, progetti legati a sport poco conosciuti, affronta la visione della realtà nelle periferie Italiane, in particolare quella di Palermo e Milano e l’evasione da questa attraverso il Parkour.
L’ Art du Deplacement, più comunemente conosciuta come Parkour, dalla Francia conquista tutta l’Europa, fino a contagiare l’America. In Italia arriva nel 2005 ma bisogna sapere che veniva già praticata negli anni ’70 come un’attività ispirata alle idee del movimento artistico dei “Situazionisti”  che con l’esplorazione urbana cercavano di capire meglio la realtà che li circondava e le stesse dinamiche sociali cittadine.
Il Parkour rappresenta l’arte di spostarsi e vivere negli spazi metropolitani quotidiani seguendo un concetto di movimento dinamico e consapevole, adattandosi all’ambiente e reinterpretandolo in maniera creativa. Arte e spostamento sono le parole chiave di questa disciplina, attraverso i quali i Traceurs, come sono chiamati coloro che lo praticano,mettono in armonia corpo e anima e uniscono il visibile all’invisibile.
La disillusione creata dalle periferie e dalle province, insieme con la ribbellione tipica degli adolescenti e la loro disarmonia con la realtà trovano nel ADD o Parkour una nuova forma di espressione.
In occasione del lancio del progetto Linea retta, SUN68 ha creato una capsule collection, dalle forme fluide, che si adattano perfettamente alla pratica di questa disciplina ed anche alla vita quotidiana, contraddistinguendo SUN68 per estetica e qualità.