Testo di Elena Gandini

Polaroid Lab: è arrivato il futuro. Probabilmente i giovani di oggi non sanno nemmeno cosa sia un rullino: eppure una volta, per vedere il risultato bisognava aspettare di far stampare proprio quel rullino e sperare che tutte le foto fossero decenti. Tempi infiniti, a volte, che oggi sono stati decisamente superati (e soppiantati), dagli smartphone: numero illimitato di foto, nessun blocco, nessuno spazio predefinito.

Ma quell’ansia dell’attesa della carta stampata da incorniciare, appendere, o conservare, è andata perdendosi un po’.

Oggi ci sono molti i dispositivi che permettono di stampare subito le foto scattate, ma non sempre possono essere adatte alle esigenze. Difficile calibrare prima, se la foto può andare bene o no. Ma ecco arrivare in aiuto, una piccola e preziosa chicca: Polaroid Lab è ciò che fa per voi.

L’ultima novità di Polaroid Originals può essere definita come una vera e propria invenzione “salva ricordi” per sviluppare in pochi secondi e facilmente, le foto scattate con il proprio smartphone: una vera a propria mini-stampante portatile.

Polaroid Lab

La forma è diversa da quanto si è abituati, ma i colori sono inconfondibili: bianco, nero e rosso (del pulsante), che hanno reso celebre l’iconica One Step. Il meccanismo è molto semplice e sembrerà di avere una piccola camera oscura in casa. Il primo passo da fare è scaricare l’app gratuita di Polaroid Originals e selezionare l’immagine che si desidera stampare dall’archivio fotografico del proprio smartphone.

Successivamente si dovrà posare il cellulare rivolto verso il basso sul piano d’appoggio nero di Polaroid Lab e premere il pulsante rosso per lo scatto posizionato alla base del dispositivo. L’immagine verrà proiettata sulla pellicola inserita all’interno della base del dispositivo. Utilizzando una combinazione di specchi, luce e chimica, la foto verrà sviluppata in pochi secondi nel classico formato quadrato.

Polaroid Lab

Ma non è tutto. L’applicazione include diverse funzioni per creare stampe ancora più esclusive. Permette, per esempio, di creare collage di più frame di una sola foto o di trasformare uno scatto in video grazie all’uso della realtà aumentata, che lo riprodurrà appena la stampa sarà inquadrata con il display del cellulare.

Può essere utilizzata con la maggior parte dei telefoni Android e con i modelli di iPhone dopo il 6S. Il suo utilizzo è quindi immediato e non necessita di cavi o connessioni di nessun tipo.

La stampante ha un’autonomia di un mese e si ricarica con un cavo micro-USB. Il suo costo sarà di circa 130€ ed è arrivata in Europa durante questo mese. La spesa maggiore però, non sarà quella della stampante ma quella dei film. L’azienda ha confermato che si potranno utilizzare i film I-Type e la serie 600, che non sono molto economici, ma hanno una resa magnifica.