Testo Gaetano Piazzolla | Foto courtesy BMW + GPiazzoPhotography
Come da tradizione, ogni ultimo fine settimana di maggio, si è svolto, a Cernobbio, il concorso d’Eleganza Villa d’Este. Si tratta del più prestigioso e tradizionale degli eventi dedicati alle automobili d’epoca. Venne celebrato per la prima volta nel 1929, anni d’oro per le automobili aristocratiche. Naturalmente fu ospitato presso il Grand Hotel Villa D’Este. Uno dei più prestigiosi alberghi del mondo, circondato dallo stupendo panorama del Lago di Como.
Il 1949 fu l’ultimo anno in cui venne celebrato ufficialmente. Seguirono anni in cui venne dimenticato fino a metà anni ’80 quando si cercò timidamente di ridargli vita. Solo alla fine degli anni ’90 si assiste al suo totale ripristino. Grazie all’esplicito interesse del Gruppo BMW, guidato allora da Christian Eich, che ne assume il patrocinio esclusivo.
Quest’anno il concorso, giunto alla sua 90ª edizione, si è svolto all’insegna del motto “La Sinfonia dei Motori“. Ai visitatori è stata data la possibilità di ammirare 50 vetture d’epoca costruite tra gli anni ’20 e gli anni ’80.
Tra le numerose reginette, ad essere incoronata regina è stata l’Alfa Romeo 8C 2900B. Stile accattivante e tecnologia sofisticata, la berlinetta coupé del 1937 ha impressionato la giuria di esperti. Aggiudicandosi così la vittoria del coppa oro Villa d’Este e anche il Trofeo BMW come Best Show. A capo della giuria di esperti internazionali, il presidente Lorenzo Ramaciotti.
I visitatoti hanno avuto il piacere di assistere anche al concorso di motociclette giunto alla sua nona edizione. Tra le motociclette la Koehler-Escoffier del 1929 si è aggiudicata il trofeo BMW group. Mentre alla BMW R 68, del 1953 è andato il Trofeo Villa Erba.
Tutte le automobili e le motociclette, hanno avuto la possibilità di farsi non solo ammirare, ma anche sentire durante il giro di preludio per le strade di Cernobbio, il giovedì, rendendo più festoso il clima del concorso.

 

Like tradition, every last weekend in May, the competition of Elegance Villa d’Este was held, in its turn. This is the most prestigious and traditional event dedicated to vintage cars. It was celebrated for the first time in 1929, golden years for aristocratic cars. Of course it was hosted at the Grand Hotel Villa D’Este. One of the most prestigious hotels in the world, surrounded by the wonderful panorama of Lake Como.
1949 was the last year it was officially celebrated. Followed years in which it was forgotten until the mid-80s when it was tried timidly to give it life again. It was only at the end of the 1990s that it was fully restored. Thanks to the explicit interest of the BMW Group, then led by Christian eich, who assumes the exclusive patronage.
This year the competition, now in its 90th edition, was held under the motto “The Symphony of Motors“. Visitors were given the opportunity to admire 50 vintage cars built between the 1920s and the 1980s.
Among the numerous little princesse, the Alfa Romeo 8C 2900B was crowned Queen. Attractive style and sophisticated technology, the coupé berlinetta of 1937 impressed the jury of experts. Winning the Golden Cup Villa d’Este and also the BMW Trophy as Best Show. At the head of the jury of international experts, President Lorenzo Ramaciotti.

Visitors had the pleasure of also attending the competition of motorcycles now in its ninth edition. Among the motorcycles the Koehler-escoffier of 1929 won the BMW group trophy. While at the BMW R 68, in 1953 went the Villa Erba Trophy.
All cars and motorcycles, have had the opportunity not only to be admired, but also to be heard during the prelude tour through the streets of cernobbio on Thursday, making the atmosphere of the competition more festive.
©Riproduzione riservata