A cura di Gaetano Piazzolla | Foto Gpiazzophotography
Pugile di professione. Categoria pesi supermedi. Daniele Toretto” Scardina,   è originario dell’hinterland milanese. Rozzano per la precisione. Da qualche anno vive e si allena a Miami, in Florida. Un ragazzo affabile e tutto da scoprire. Lo abbiamo incontrato a Milano in occasione dell’incontro International IBF dei supermedi.
– Daniele, cosa ti ha spinto a lasciare l’Italia e andare ad allenarti a Miami?
Il vero motivo è che ho sempre avuto un sogno, quello di boxare e farlo, professionalmente negli USA.
– I tatuaggi, cosa sono per te?
I tatuaggi sono come un libro dove scrivo e quindi racconto la mia storia, le mie battaglie i miei traguardi.
– Com’è nato il tuo soprannome “Toretto”?
Si rifà al film Fast & Furious ed è il soprannome di Dominic interpretato da Vin Diesel. Mi hanno associato a lui per il mio carattere, il mio modo di essere ecco.
– Ti piacciono più le due ruote o le 4?
Da giovane mi piacevano molto le moto. Poi crescendo sono diventato più responsabile. Diciamo che vedo diversamente il pericolo. Anche per lo sport che pratico. Per cui posso dire che sono orientato verso le 4 ruote. Vivendo in America poi si vedono tante macchine, nuove e d’epoca. La voglia di comprarne una è spontanea quindi. E al volante poi posso spingere un pochino di più (ride).
– Qual’è il tuo rapporto con la moda?
Diciamo che mi coinvolge molto. Avendo molti amici stilisti è facile che durante le “fashion week” passi a trovarli e assista a qualche sfilata. Devo dire che mi piace molto, mi incuriosisce.
– Il tuo look ideale?
(mmm) casual sportivo direi.
– Che importanza hanno i social per te?
I social sono importanti perché sono un modo per far sapere alle persone che ci sei e farle avvicinare a te. Per poi svelare come sei realmente. Non uso e i social per essere ciò che non sono ecco. Li uso per far vedere realmente come vivo.
– Se la box fosse un colore?
…il verde, come la speranza.

 

Professional boxer. Supermedia weight category. Daniele “Toretto” Scardina, comes from the Milan hinterland. Rozzano to be precise. He moved in Miami, Florida, where he’s actually training. An affable boy and everything to discover. We met him in Milan on the occasion of the International IBF summit meeting.
– Daniele, what motivated you to leave Italy and go to train in Miami?
The real reason is that I always had a dream, to box and do it professionally in the USA.
– Tattoos, what are they for you?
Tattoos are like a book where I write and then I tell my story, my battles my goals.
– How was your nickname “Toretto” born?

It refers to the film Fast & Furious and is the nickname of Dominic played by Vin Diesel. They associated me with my character, my way of being here.
– Do you like the two wheels or the 4?
I loved motorbikes as a youngster. Then growing up I became more responsible. Let’s say that I see the danger differently. Also for the sport that I practice. So I can say that I’m oriented towards the 4 wheels. Living in America then you see many cars, new and vintage. The desire to buy one is therefore spontaneous. And at the wheel then I can push a little bit more (laughs).
– What do you think about fashion?
Let’s say that it involves me a lot. Having many designer friends, it is easy to find them and look at some fashion shows during the “fashion week”. I must say that I really like it, it intrigues me.
– Your ideal look?
(mmm) casual, sports I think.
– How important are the social networks for you?
Social media are important because they are a way to let people know that you are there and bring them closer to you. Then to reveal how you really are. I do not use and social networks to be what they are not here. I use them to really show how I live.
– If the box were a color?
… green, like hope.

®Riproduzione riservata